PRESTITI PRONTO PRESTITO

Prestiti PRONTO PRESTITO
per Pensionati
in convenzione INPS, INPDAP


RICHIEDI SUBITO IL TUO PREVENTIVO GRATUITO

Prestiti PRONTO PRESTITO fino a 75.000 €
con Cessione del Quinto dello Stipendio

prestiti per pensionati PRONTO PRESTITO

Sei un PENSIONATO? Il prestito con la Cessione del Quinto della pensione è il finanziamento per i Pensionati più semplice, sicuro e conveniente grazie alla convenzione che PRONTO PRESTITO ha stipulato con l’INPS, INPDAP.

Questa tipologia di finanziamento ti consente di rimborsare la somma ottenuta scegliendo rate mensili e costanti fino a un quinto della pensione mensile e per una durata massima di 120 mesi ed è garantita da una copertura assicurativa obbligatoria.

Puoi ottenere un prestito fino a 85 anni d'età. La comodità della Cessione del Quinto è che sarà direttamente il tuo ente pensionistico a rimborsarla, tramite trattenuta dal cedolino della pensione. Nessuna motivazione richiesta, condizioni vantaggiose e rate personalizzabili; e i tuoi sogni finalmente diventano realtà!

richiesta preventivo

inps

prestiti per pensionati PRONTO PRESTITO

Perchè PRONTO PRESTITO

PRONTO PRESTITO è specializzata nella semplicità di gestione grazie ad un processo interno completamente digitalizzato: tutte le fasi, dall’istruttoria della pratica all’erogazione del credito, sono state velocizzate grazie all’utilizzo di strumenti informatici completamente digitali: email, WhatsApp, inoltre, utilizzati per l’invio e la ricezione dei documenti tra i vari enti coinvolti, snelliscono i processi e portano a risultati veloci e garantiti per il Cliente.

Perchè i clienti hanno scelto noi

Consulente Dedicato a Distanza. Nessun bisogno di uscire di casa, processo a distanza

Preventivo Gratuito - Gestione ed erogazione in tempi rapidi

Iter burocratico più snello sulla presentazione dei documenti

Cosa è
la Cessione del Quinto?

La cessione del quinto dello stipendio è una tipologia di prestito personale.
Per i lavoratori dipendenti, è rimborsabile con cessione di quote di stipendio fino ad un massimo di un quinto (20%) del reddito percepito mensilmente.
Per i pensionati, è rimborsabile con cessione di quote di pensione fino ad un massimo di un quinto (20%) del reddito percepito mensilmente.

RICHIEDI IL TUO PRESTITO
La cessione del quinto, rispetto ad altre forme di finanziamento, non ha bisogno di particolari garanzie: di base è necessario essere maggiorenni e viene considerato l’ammontare del TFR maturato al momento della richiesta.
Con la cessione del quinto è possibile avere:
  • la rateizzazione del prestito fino a 120 mesi;
  • un prestito sicuro perché protetto da polizza assicurativa in caso di decesso o perdita involontaria dell'impiego;
  • la rapidità nell'erogazione del prestito;
  • la possibilità di rinnovare anticipatamente;
  • la possibilità di estinguere anticipatamente e recuperare gli interessi non maturati;
  • la facilità nell’erogazione del finanziamento, anche in presenza di altri prestiti o disguidi;
I lavoratori che possono richiedere un prestito con cessione del quinto sono:
  • Dipendenti Statali
  • Dipendenti Pubblici
  • Parapubblici
  • Ministeriali
  • Forze dell'Ordine
  • Forze Armate
  • Convenzionati NOIPA - INPS - EX INPDAP
  • Dipendenti Privati a tempo indeterminato.

Si tratta di un Prestito che garantisce alla Finanziaria maggiore sicurezza sul buon fine dei pagamenti e sulla conclusione regolare, gode di un TRATTAMENTO ECONOMICO, spesso, MIGLIORE del tradizionale prestito personale infatti esistono MOLTE CONVENZIONI direttamente stipulate con gli Enti ed i Datori di Lavoro, come ad esempio:
  • INPS
  • ARMA DEL CARABINIERI
  • POLIZIA DI STATO
  • MINISTERI VARI
  • ENTI REGIONALI
  • ENTI COMUNALI
  • ASL
  • OSPEDALI VARI
  • AZIENDE PUBBLICHE
  • AZIENDE PARABUBBLICHE
  • AZIENDE PRIVATE (Le convenzioni sono meno frequenti)
che stabiliscono, per conto dei propri dipendenti, un TASSO che deve rientrate in tetto massimo applicabile MOLTO VANTAGGIOSO.
Questo prestito riesce, nella maggior parte dei casi, a superare eventuali segnalazioni negative del cliente (banche dati, pignoramenti, etc), generalmente si concretizza entro 20 giorni lavorativi e non sono richiesti eventuali giustificativi per cui lo si richiede.

La cessione del quinto è un prestito dedicato principalmente ai lavoratori dipendenti di ruolo e con contratto a tempo indeterminato.

Sono invece esclusi da questa tipologia di prestito i lavoratori autonomi.
  • Documento di identità e codice fiscale;
  • Ultime 2 buste paga, CUD e certificato di stipendio (quest’ultimo rilasciato dal Datore di Lavoro).

Nel corso dell’Istruttoria potrà essere richiesta ulteriore documentazione ritenuta necessaria
Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata del prestito e il piano di ammortamento è a rata costante
Si, in qualsiasi momento.
Inoltre È POSSIBILE ESTINGUERE ANTICIPATAMENTE IL PRESTITO PER EFFETTUARNE UN ALTRO (RINNOVO), tuttavia l’estinzione del prestito per rinnovo con una nuova operazione di cessione del quinto non può essere effettuata prima che siano scaduti i due quinti della durata originaria del prestito.
Per esempio, se viene effettuata una cessione dello stipendio per 120 mesi il rinnovo dell’operazione non può avvenire prima della scadenza di 48 rate, pari ai due quinti di 120 mesi;
Il rinnovo comporta la concessione di un nuovo prestito la cui approvazione rimane in ogni caso rimessa all’attività istruttoria insindacabile di ProntoCash
L’importo della rata e la durata del prestito sono scelti dal Cliente, tuttavia:
  • la rata di rimborso non può essere superiore ad un quinto dello stipendio mensile netto.
  • il prestito dovrà avere una durata minima di 24 mesi e una durata massima di 120 mesi
Il Prestito in CONVENZIONE INPS è un finanziamento erogato da banche e finanziarie che hanno sottoscritto una specifica convenzione con l’INPS per offrire ai pensionati prestiti a tassi agevolati.
  • Le condizioni per accedere al prestito sono concordate con l’ente pensionistico, perciò potrai beneficiare di tassi di interesse più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato. Inoltre, l’INPS stessa verifica che il contratto rispetti le condizioni stabilite dalla convenzione e i limiti di legge.
  • dopo aver ottenuto il prestito, sarà l’INPS a rimborsarlo attraverso un addebito diretto sulla pensione. Non dovrai più fare lunghe code in banca o in posta per pagare le rate mensili!!!
È un finanziamento a tasso fisso che viene erogato da istituti finanziari che hanno sottoscritto una specifica convenzione con la Pubblica Amministrazione centrale o periferica, allo scopo di offrire ai dipendenti pubblici e statali prestiti a tassi agevolati, le cui condizioni sono concordate direttamente con il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze).
  • NoiPA è un sistema informativo realizzato nel 2012 dal Dipartimento dell’Amministrazione Generale del Personale e dei Servizi (DAG) del Ministero dell’Economia per gestire alcuni servizi, come ad esempio gli stipendi NoiPA e le presenze dei dipendenti della PA.
    Le convenzioni stipulate dagli istituti finanziarie direttamente con il DAG o con le Amministrazioni periferiche hanno efficacia su tutti i dipendenti gestiti nel sistema NoiPA.
    Grazie a questa convenzione, se sei un lavoratore del pubblico impiego puoi attivare un contratto di finanziamento, in convenzione NoiPA, delegando alla tua Amministrazione il prelievo delle rate direttamente dal tuo stipendio. Questo genere di prestito, infatti, è chiamato anche delegazione convenzionale di pagamento.
  • Tutti i dipendenti la cui gestione degli stipendi è in carico al NoiPa possono accedere alla delegazione di pagamento in convenzione NoiPA:
    • Ministeri
    • Regioni e autonomie locali
    • Comuni
    • Agenzie Fiscali
    • Enti Pubblici non economici
    • Dipendenti della Scuola
    • Personale della Sanità
    • Presidenza e Dirigenza del Consiglio dei Ministri
    • Enti art. 70 d.lgs. 165/2001 (ad esempio ENAC – CNEL – ENEA)
    • Personale della Magistratura, Avvocati e Procuratori dello Stato
    • Forse armate – Esercito – Marina Militare – Aeronautica Militare
    • Guardia di Finanza
    • Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Polizia di Stato
    • Corpo Forestale dello Stato
    • Corpo dei Vigili del Fuoco
    • Corpo Polizia Penitenziaria
  • Prestito in convenzione NoiPA: quali condizioni bisogna rispettare?
    • La rata da rimborsare dipende dall’importo del tuo stipendio, in quanto la singola quota delegabile non può superare il 20% dello stipendio netto.
    • La durata del contratto di prestito non può essere superiore ai 10 anni ed è prevista una copertura assicurativa a tutela del debitore dal rischio derivante dal verificarsi di eventi sfavorevoli (rischio vita e rischio impiego).
    • Questo tipo di finanziamento può coesistere con altri finanziamenti, ad esempio la Cessione del Quinto dello Stipendio e altre Deleghe di Pagamento. Attenzione, però: il totale delle rate non può superare il 50% dello stipendio al netto delle trattenute fiscali e previdenziali.
    • Grazie alla convenzione anche l’iter burocratico/amministrativo è veloce e snello, devi solo fornire il tuo documento di identità, il codice fiscale e la busta paga, penseremo noi ad elaborare il resto della documentazione necessaria all’istruttoria e all’erogazione del finanziamento attraverso un collegamento telematico con il NoiPa.
Top